Traduzione – Does This Bus Stop At 82nd Street? – Bruce Springsteen

Does This Bus Stop At 82nd Street Bruce springsteen
Scritto e pubblicato da

Dario Migliorini

  1. Home
  2. Blog Le Perle
  3. Traduzione Canzoni
  4. Traduzioni Bruce Springsteen
  5. Traduzione - Does This Bus Stop At 82nd Street? - Bruce Springsteen

DOES THIS BUS STOP AT 82ND STREET? – BRUCE SPRINGSTEEN – TRADUZIONE CANZONE

 

QUESTO BUS FERMA ALL’82ESIMA STRADA?

 

Ehi conducente, tieni il resto

Siano benedetti i tuo bambini, dai loro un nome

Non fidarti degli uomini che camminano con il bastone

Bevi questo e metterai le ali ai piedi

 

Broadway Mary, Joan Fontaine

Fanno pubblicità su un treno diretto in centro

Il banditore di Natale ha spezzato il suo bastone

è di nuovo innamorato

 

Là dove i sogni degli scaricatori di porto si mescolano

Con i piani di una pantera di possedere un giorno il rodeo

Donne contaminate in Vistavision si esibiscono

Per i ragazzi venuti da fuori nell’ultimo spettacolo

 

Stregoni indemoniati e protettori dalle calze sporche,

Giovani meticce interstellari

Rex ha detto che quella donna lo aveva lasciato senza forze

Così è l’amore (certo che è così!)

 

Donna di quadri, asso di picche

Amanti delle paludi appena scoperti

Occupano un’intera pagina di pubblicità

Per annunciare a tutti il loro arrivo

 

E Mary Lou ha scoperto come comportarsi

Cavalca verso il Paradiso su un giroscopio

Il Daily News le chiede qualcosa sulla droga

Lei risponde: “Amico, la droga è che c’è ancora speranza.”

 

Señorita, rosa spagnola

Asciugati gli occhi e soffiati il naso

Nei quartieri di Harlem sta lanciando una rosa

A qualche giovane fortunato matador.

 

Traduzione di Dario Migliorini

 

Se ti è piaciuto questo articolo commentalo e condividilo sui tuoi profili Social!

Condividi questo articolo

Categorie

Il mio Romanzo

Carrello

Commenti

Recensioni recenti

Dario Migliorini

Dario Migliorini

Autore

Mi presento… sono Dario Migliorini, un giovanotto del 1971 nato a Codogno e residente nel Basso Lodigiano. Convivo con Lara, ho una figlia, Elisa, e sono il primo di quattro fratelli. Mi sono laureato in Economia e Commercio e lavoro in banca, ma ho ereditato dal mio compianto papà Umberto la passione per la scrittura. Lui, oltre a essere uno storico amministratore locale, si era appassionato di storia lodigiana e aveva scritto diversi libri sull’argomento. Io, dopo la sua morte, ho curato la pubblicazione di due biografie: E Sono Solo Un Uomo (che racconta la vita del sacerdote missionario Don Mario Prandini) e Il Re Povero (che ripercorre tutto quello che mio padre ha combinato su questa terra). Dal 2008 presiedo anche un Centro Culturale che mio padre aveva fondato nel 1991 e che ora porta il suo nome

Potrebbero piacerti anche

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.