Home » Blog Le Perle » Traduzione Canzoni » Traduzione Independence Day – Bruce Springsteen

Traduzione Independence Day – Bruce Springsteen

Aggiornato il 8 Lug, 2021 | Words and Music |

Traduzione di INDEPENDENCE DAY – BRUCE SPRINGSTEEN

 

Leggi qui la mia recensione di Independence Day

 

IL GIORNO DELL’INDIPENDENZA

 

Papà, va a letto adesso, si sta facendo tardi

Niente di quello che possiamo dire ora cambierà le cose

Partirò in mattinata dal Saint Mary’s Gate

Non cambieremmo le cose neppure se potessimo in qualche modo

Perché il buio di questa casa si tiene il meglio di noi

E anche il buio di questa città ci possiede

Ma adesso non possono toccarmi

E ora tu non puoi toccarmi

Non faranno a me quello che li ho visti fare a te

 

Allora dimmi addio, è il Giorno dell’Indipendenza

È il Giorno dell’Indipendenza dappertutto

Dimmi addio, è il Giorno dell’Indipendenza

È il Giorno dell’Indipendenza questa volta

 

Io non so cosa accadeva sempre fra noi

Sceglievamo le parole e tracciavamo le righe

Proprio non c’era modo che questa casa ci ospitasse entrambi

Penso che eravamo solo troppo simili

 

Beh, dimmi addio, è il Giorno dell’Indipendenza

È il Giorno dell’Indipendenza, tutti i ragazzi devono scappare via

Perciò dimmi addio, è il Giorno dell’Indipendenza

Tutti gli uomini devono fare la loro strada

Viene il Giorno dell’Indipendenza

 

Ora le stanze sono tutte vuote giù alla taverna di Frankie

E l’autostrada è totalmente deserta fin giù al Breaker’s Point

C’è tanta gente che sta lasciando la città adesso, lasciando i loro amici, le loro case

Di notte camminano per quella strada buia e polverosa tutti soli

Papà, va a letto adesso, si sta facendo tardi

Niente di quello che possiamo dire ora cambierà le cose

Perché adesso ci sono solo persone diverse che vengono qui

E vedono le cose in modo diverso

E presto tutto quello che abbiamo conosciuto verrà spazzato via

 

Allora dimmi addio, è il Giorno dell’Indipendenza

Papà, adesso capisco le cose che volevi ma non sapevi dire

Ma dimmi solo addio, è il Giorno dell’Indipendenza

Giuro che non ho mai avuto intenzione di portarti via quelle cose

 

Traduzione di Dario Migliorini

 

Leggi qui la mia recensione di Independence Day

 

Se ti è piaciuto questo articolo commentalo e condividilo sui tuoi profili Social!

 

Condividi questo articolo

Ho selezionato per te questi 2 articoli

Seguimi sui Social

Il mio Romanzo

Commenti

Recensioni recenti

Dario Migliorini

Dario Migliorini

Autore

Mi presento… sono Dario Migliorini, un giovanotto del 1971 nato a Codogno e residente nel Basso Lodigiano. Convivo con Lara, ho una figlia, Elisa, e sono il primo di quattro fratelli. Mi sono laureato in Economia e Commercio, ma ho ereditato dal mio compianto papà Umberto la passione per la scrittura. Lui, oltre a essere uno storico amministratore locale, si era appassionato di storia lodigiana e aveva scritto diversi libri sull’argomento. Io, dopo la sua morte, ho curato la pubblicazione di due biografie: E Sono Solo Un Uomo (che racconta la vita del sacerdote missionario Don Mario Prandini) e Il Re Povero (che ripercorre tutto quello che mio padre ha combinato su questa terra). Dal 2008 presiedo anche un Centro Culturale che mio padre aveva fondato nel 1991 e che ora porta il suo nome

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *