Traduzione – New York City Serenade -Bruce Springsteen

New-York-City-Serenade-brano
Scritto e pubblicato da

Dario Migliorini

  1. Home
  2. Blog Le Perle
  3. Traduzione Canzoni
  4. Traduzioni Bruce Springsteen
  5. Traduzione - New York City Serenade -Bruce Springsteen

SERENATA DI NEW YORK CITY

 

Billy è giù vicino ai binari

Seduto nel sedile posteriore della sua Cadillac

Diamond Jackie, lei è così pura

Mentre cade dolcemente sotto di lui

Jackie hai tacchi alti

Billy ha gli stivali decorati

Insieme faranno boogaloo giù a Broadway

E torneranno a casa col malloppo

“E’ mezzanotte a Manhattan, questa non è ora per essere carini, è una camminata per folli

Perciò cammina a testa alta o, piccola, non camminare affatto”

 

Pescatrice, pescatrice, lei adesca tra le pareti dei caseggiati

Non vuole i ragazzi dell’angolo, non hanno soldi e sono così facili

Le ho detto “Ehi, baby, non vuoi prendere la mia mano, fatti una camminata con me per Broadway?

Coraggio, mama, attaccati al mio braccio e vieni con me per Broadway

Sono un giovane, parlo a voce alta

Sì, piccola, cammino davvero orgoglioso con te

Perciò scuotitela di dosso, perciò scuotiti di dosso la tua vita di strada

Scrollati di dosso la tua vita di città

Salta sul treno, e salta sul treno della notte

Saltaci sopra, salta sopra il treno”

 

Ma io so che non prenderà quel treno, no, non prenderà quel treno

No, non prenderà quel treno, no, non prenderà quel treno

No, non prenderà quel treno, no, non prenderà quel treno

No, non prenderà quel treno, no, non prenderà quel treno

Teme che quei binari la possano rallentare

E che quando si girerà questo ragazzo sarà sparito

 

Lontano, a volte devi solo andare avanti, avanti

Ehi vibrafonista, ehi jazzista, suonatemi la vostra serenata

Un po’ più triste e la suonerete nella vostra tomba

Risparmiate le vostre note, non sprecartele per quei ragazzi tristi

Risparmiate le vostre note, non sprecartele per quel bel ragazzo sveglio

Andate con le note che rintoccano dalla chiesa, il vibrafonista batte su un bidone dei rifiuti

E ascoltate il vostro spacciatore

Ascoltate il vostro spacciatore

Ascoltate il vostro spacciatore

Sta cantando, cantando, cantando, cantando

Tutto vestito di seta, cammina oltre il vicolo

Sta cantando, cantando, cantando

 

Se ti è piaciuto questo articolo commentalo e condividilo sui tuoi profili Social!

 

 

Condividi questo articolo

Categorie

Il mio Romanzo

Carrello

Commenti

Recensioni recenti

Dario Migliorini

Dario Migliorini

Autore

Mi presento… sono Dario Migliorini, un giovanotto del 1971 nato a Codogno e residente nel Basso Lodigiano. Convivo con Lara, ho una figlia, Elisa, e sono il primo di quattro fratelli. Mi sono laureato in Economia e Commercio e lavoro in banca, ma ho ereditato dal mio compianto papà Umberto la passione per la scrittura. Lui, oltre a essere uno storico amministratore locale, si era appassionato di storia lodigiana e aveva scritto diversi libri sull’argomento. Io, dopo la sua morte, ho curato la pubblicazione di due biografie: E Sono Solo Un Uomo (che racconta la vita del sacerdote missionario Don Mario Prandini) e Il Re Povero (che ripercorre tutto quello che mio padre ha combinato su questa terra). Dal 2008 presiedo anche un Centro Culturale che mio padre aveva fondato nel 1991 e che ora porta il suo nome

Potrebbero piacerti anche

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.