Home » Blog Le Perle » Traduzione Canzoni » Traduzione Sherry Darling – Bruce Springsteen

Traduzione Sherry Darling – Bruce Springsteen

Aggiornato il 19 Ago, 2022 | Words and Music |

Traduzione di SHERRY DARLING – Bruce Springsteen

 

Hai letto la mia recensione di Sherry Darling? Clicca qui!

 

SHERRY CARA

Tua mamma sta abbaiando dal sedile posteriore

Dille di scendere e muovere quei piedi enormi

Ogni lunedì mattina devo accompagnarla all’ufficio di collocamento

Beh, questa mattina non voglio discussioni, dille che mi arrendo

Dille che ha vinto, se se ne sta zitta

Ma questa è l’ultima volta che viene in macchina con me

 

Puoi dirle che c’è un sole caldo che batte sul tettuccio nero

Se continua a parlare, si farà a piedi l’ultimo isolato

Può prendere la metropolitana per tornare al ghetto stasera

Beh, io ho qualche birra e l’autostrada libera

E ho te. E tu, piccola, hai me

Ehi, ehi, ehi, cosa ne dici, cara Sherry

 

Ora, ci sono ragazze che si sciolgono sulla spiaggia

E sono così belle, ma così fuori portata

Perché sono bloccato nel traffico qui sulla 53a strada

Ora, Sherry, il mio amore per te è vero

Ma non avevo considerato di dover prendere l’intero pacchetto

E, piccola, questa macchina non è abbastanza grande per lei e me

 

Puoi dirle che c’è un sole caldo che batte sul tettuccio nero

Se continua a parlare, si farà a piedi l’ultimo isolato

Può prendere la metropolitana per tornare al ghetto stasera

Beh, io ho qualche birra e l’autostrada libera

E ho te. E tu, piccola, hai me

Ehi, ehi, ehi, cosa ne dici, cara Sherry

 

Beh, che ci sia il sole, che ci sia la pioggia

Che i cuori spezzati tornino ad amare

Sherry, possiamo correre con le braccia aperte prima che arrivi la marea

A tutte le ragazze al Sacro Cuore

E a tutti voi, addetti in servizio nel Parco

Ehi, ehi, ehi, cosa ne dici, Sherry cara

Ehi, ehi, ehi, cosa ne dici, Sherry cara

 

Traduzione di Dario Migliorini

 

Hai letto la mia recensione di Sherry Darling? Clicca qui!

 

Esprimere se stessi è segno di vitalità e di distinzione. Fallo anche tu e commenta qui.

 

Condividi questo articolo

Ho selezionato per te questi 2 articoli

Seguimi sui Social

Il mio Romanzo

Commenti

Recensioni recenti

Dario Migliorini

Dario Migliorini

Autore

Mi presento… sono Dario Migliorini, un giovanotto del 1971 nato a Codogno e residente nel Basso Lodigiano. Convivo con Lara, ho una figlia, Elisa, e sono il primo di quattro fratelli. Mi sono laureato in Economia e Commercio, ma ho ereditato dal mio compianto papà Umberto la passione per la scrittura. Lui, oltre a essere uno storico amministratore locale, si era appassionato di storia lodigiana e aveva scritto diversi libri sull’argomento. Io, dopo la sua morte, ho curato la pubblicazione di due biografie: E Sono Solo Un Uomo (che racconta la vita del sacerdote missionario Don Mario Prandini) e Il Re Povero (che ripercorre tutto quello che mio padre ha combinato su questa terra). Dal 2008 presiedo anche un Centro Culturale che mio padre aveva fondato nel 1991 e che ora porta il suo nome

4 Commenti

  1. Claudio Mogliazza

    Ottima traduzione che mantiene il tono divertente del pezzo. Molto meglio di tante altre traduzioni viste in giro.
    Bravo, continua così
    Ti seguo sempre.
    P.S.
    Ti faccio che nei primi due ritornelli c’è un errore di battitura: casa Sherry invece di cara Sherry

    Rispondi
    • Dario Migliorini

      Grazie mille, Claudio. Per tutto e anche per la segnalazione sull’errore di battitura nella traduzione. Al prossimo commento. 👍

      Rispondi
  2. ANNA MARIA

    e rieccoci alla nostra telepatia!
    ti ricordi che qualche tempo fa ti avevo chiesto una recensione per thundercrack? mi hai risposto che non era abbastanza significativa, o qualcosa del genere.
    volevo risponderti, proprio portando come esempio sherry darling (ma anche darlington county), che, scavando scavando, anche canzoni apparentemente leggere o addirittura scherzose hanno una validità sul piano dei grandi valori.
    poi i tempi di facebook sono più vorticosi della vita reale, e mi è sfuggito il momento per farlo.
    bene, ora mi piace pensare che ti sia arrivato un messaggio subliminare da parte mia!
    comunque io in questa canzone ci ho trovato anche un altro spunto di riflessione, e come al solito, sulla base di esperienze dirette.
    sarà che ho avuto una vita funestata da madri e suocere, mi ci sono ritrovata in questa canzone.
    specie quando si è giovani e si stanno vivendo le prime esperienze amorose certe madri sono davvero una presenza ingombrante tra due innamorati alle prime armi. capaci con il loro comportamento di minare se non addirittura distruggere un amore appena nato.
    perchè se uno dei due tiene più a mammà che all’altro sono dolori!
    è forse per questo che lui chiede ossessivamente alla sua ragazza “what you say?” lo vuole sapere da che parte sta! io ho te, tu hai me e, sottinteso, lei è di troppo!

    Rispondi
    • Dario Migliorini

      Cara Anna Maria, mi fanno morire i tuoi commenti, con i tuoi ricordi e il modo in cui li racconti. Sono d’accordo: gli adulti a volte vogliono condizionare i ragazzi e le loro scelte. Perfino le loro frequentazioni. Che erroracci.
      Per quanto riguarda le canzoni, come hai letto, ho evidenziato come Sherry Darling abbia un background piuttosto complicato e tutt’altro che banale. Anche Darlington a suo modo lo ha. In Thundercrack lo vedo un po’ meno. Gran bella canzone, ma dal punto di vista lirico la trovo più che altro un esercizio di stile, tra rime baciate e assonanze varie. Un abbraccio e a presto

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *