Traduzione – Space Oddity – David Bowie

Space-Oddity-brano
Scritto e pubblicato da

Dario Migliorini

Traduzione

Stranezza nello spazio

 

Base Terra a Maggiore Tom

Base Terra a Maggiore Tom

Prendi le tue pillole di proteine e indossa il casco

Base Terra a Maggiore Tom

Inizia il conto alla rovescia, motori accesi

Controlla l’accensione, e che Dio ti assista

 

Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno.

Decollo

 

Qui è Base Terra a Maggiore Tom

Ce l’hai fatta davvero

E i giornali vogliono sapere di quali squadre porti le magliette

È arrivato il momento di lasciare la capsula se te la senti

 

Qui è Maggiore Tom a Base Terra,

Sto per varcare la porta

E sto fluttuando nello spazio in modo molto peculiare

E le stelle sembrano molto diverse oggi

 

Perché sono qui, seduto in un barattolo di latta

Lontano sopra il mondo

Il pianeta Terra è blu

E non c’è niente che io possa fare.

 

Nonostante sia lontano più di centomila miglia

Mi sento molto calmo

E penso che la mia astronave sappia quale direzione seguire

Dite a mia moglie che l’amo tanto, lei lo sa

 

Base Terra a Maggiore Tom

Il tuo circuito si è spento

C’è qualcosa che non va

Mi senti, Maggiore Tom?

Mi senti, Maggiore Tom?

Mi senti, Maggiore Tom?

Mi senti…

 

Sono qui che galleggio attorno al mio barattolo di latta,

Lontano sopra la Luna,

Il pianeta Terra è blu

E non c’è niente che io possa fare

 

Se ti è piaciuto questo articolo commentalo e condividilo sui tuoi profili Social!

Condividi questo articolo

Categorie

Il mio Romanzo

Carrello

Commenti

Recensioni recenti

Dario Migliorini

Dario Migliorini

Autore

Mi presento… sono Dario Migliorini, un giovanotto del 1971 nato a Codogno e residente nel Basso Lodigiano. Convivo con Lara, ho una figlia, Elisa, e sono il primo di quattro fratelli. Mi sono laureato in Economia e Commercio e lavoro in banca, ma ho ereditato dal mio compianto papà Umberto la passione per la scrittura. Lui, oltre a essere uno storico amministratore locale, si era appassionato di storia lodigiana e aveva scritto diversi libri sull’argomento. Io, dopo la sua morte, ho curato la pubblicazione di due biografie: E Sono Solo Un Uomo (che racconta la vita del sacerdote missionario Don Mario Prandini) e Il Re Povero (che ripercorre tutto quello che mio padre ha combinato su questa terra). Dal 2008 presiedo anche un Centro Culturale che mio padre aveva fondato nel 1991 e che ora porta il suo nome

Potrebbero piacerti anche

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.