Home » Blog Le Perle » Traduzione Canzoni » Traduzione The Night They Drove Old Dixie Down – The Band

Traduzione The Night They Drove Old Dixie Down – The Band

Aggiornato il 30 Set, 2021 | Words and Music |

Traduzione di THE NIGHT THEY DROVE OLD DIXIE DOWN – The Band

 

Leggi qui la mia recensione di The Night They Drove Old Dixie Down

 

LA NOTTE CHE MISERO IN GINOCCHIO IL VECCHIO SUD

 

Virgil Caine è il nome e ho prestato servizio sul treno di Danville

Fino a quando la cavalleria di Stoneman non è arrivata a distruggere di nuovo i binari

Nell’inverno del ’65 eravamo affamati, vivi a stento

Il dieci di maggio Richmond era ormai caduta, è un momento che ricordo – oh – così bene

 

La notte che misero in ginocchio il vecchio sud, e le campane suonavano

La notte che misero in ginocchio il vecchio sud, e la gente cantava

Cantavano: la la la la la la…

 

Ero tornato nel Tennessee con mia moglie, quando un giorno lei mi chiamò

“Virgil, presto, vieni a vedere, sta passando Robert E. Lee!”

Adesso non mi interessa se sto spaccando legna, e me ne frego se questo denaro non è buono

Prendete pure quel che vi serve e lasciate il resto,

Ma non avrebbero mai dovuto portarsi via ciò che avevamo di più caro.

 

La notte che misero in ginocchio il vecchio sud, e le campane suonavano

La notte che misero in ginocchio il vecchio sud, e la gente cantava

Cantavano: la la la la la la…

 

Come mio padre prima di me, lavorerò anch’io la terra

Come mio fratello sopra di me, che ha scelto di essere un ribelle.

Aveva solo diciotto anni, fiero e coraggioso,

ma uno yankee l’ha spedito sottoterra,

E giuro su questo fango sotto ai miei piedi

Non puoi far resuscitare un Caine quando l’hai sconfitto

 

La notte che misero in ginocchio il vecchio sud, e le campane suonavano

La notte che misero in ginocchio il vecchio sud, e la gente cantava

Cantavano: la la la la la la…

 

Traduzione di Dario Migliorini

 

Leggi qui la mia recensione di The Night They Drove Old Dixie Down

 

Se ti è piaciuto questo articolo commentalo e condividilo sui tuoi profili Social!

 

Condividi questo articolo

Ho selezionato per te questi 2 articoli

Seguimi sui Social

Il mio Romanzo

Commenti

Recensioni recenti

Dario Migliorini

Dario Migliorini

Autore

Mi presento… sono Dario Migliorini, un giovanotto del 1971 nato a Codogno e residente nel Basso Lodigiano. Convivo con Lara, ho una figlia, Elisa, e sono il primo di quattro fratelli. Mi sono laureato in Economia e Commercio, ma ho ereditato dal mio compianto papà Umberto la passione per la scrittura. Lui, oltre a essere uno storico amministratore locale, si era appassionato di storia lodigiana e aveva scritto diversi libri sull’argomento. Io, dopo la sua morte, ho curato la pubblicazione di due biografie: E Sono Solo Un Uomo (che racconta la vita del sacerdote missionario Don Mario Prandini) e Il Re Povero (che ripercorre tutto quello che mio padre ha combinato su questa terra). Dal 2008 presiedo anche un Centro Culturale che mio padre aveva fondato nel 1991 e che ora porta il suo nome

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *